Recent News
    Prestito bancario: qual è la formula più giusta per noi?

    Il prestito bancario è una delle fonti di finanziamento più comuni e accessibili sia per i privati che per le imprese. Istituti finanziari come banche, cooperative di credito e broker di prestiti offrono diverse modalità di servizi bancari ai loro clienti.

    Ognuno di questi istituti finanziari offre una serie di servizi leggermente diversi quando si tratta di prestiti bancari. A seconda delle nostre esigenze specifiche, quindi, potremo selezionare le varie modalità di prestito bancario per ottenere una tipologia di finanziamento più adatto a noi.

    Che cos’è un prestito bancario? Si tratta di un tipo di finanziamento che consente di ottenere un importo monetario da un istituto finanziario, come una banca. Il denaro può essere utilizzato per finanziare una serie di progetti, come l’acquisto di una casa o di un’auto, la costruzione di un nuovo ufficio o l’espansione della propria attività.

    La banca concede il prestito come investimento e chiede un interesse come compenso per il rischio assunto. Il tasso di interesse di un prestito bancario è solitamente fissato come tasso percentuale fisso o variabile, a seconda del tipo di prestito ottenuto.

    Più generalmente, però, si tende a differenziare il prestito dal mutuo. La differenza tra i due investimenti riguarda l’importo. Di norma il prestito non si rivolge a un importo alto e viene concesso con un tasso fisso. Il mutuo, invece, richiede un consistente investimento finanziario e quindi il richiedere può decidere se preferisce un mutuo a tasso fisso o uno a tasso variabile.

    Prestito a tasso fisso o a tasso variabile? 

    I prestiti a tasso fisso sono solitamente utilizzati per acquisti di importo basso che non richiedono un tempo di riscossione lungo.Sono quindi meno rischiosi per il finanziatore, che sa esattamente quanto riceverà in interessi. I tassi di interesse dei prestiti a tasso fisso sono generalmente più alti di quelli dei prestiti a tasso variabile.

    Un prestito a tasso variabile è utilizzato da chi non può permettersi di pagare un importo di rata alto ma soprattutto di far fronte ai costi del tasso fisso. Infatti vengono spesso offerti a un tasso d’interesse inferiore rispetto a un prestito a tasso fisso. Ma essendo appunto a tasso più basso contengono una componente di rischio più alta per il mutuante.

    Inoltre, chi sottoscrive un prestito a tasso variabile non ha la certezza che l’importo da pagare rimarrà uguale per l’intera durata dell’investimento poiché il tasso di interesse oscilla in base alle condizioni di mercato. Questo può rendere difficile prevedere l’importo da pagare ogni mese.

    Pertanto, prima di prediligere una tassazione rispetto a un’altra occorre fare i dovuti calcoli. Così come ispezioniamo a fondo una casa prima di avviare una manutenzione o una ristrutturazione, allo stesso modo dobbiamo agire prima di stipulare un qualsiasi finanziamento.

    Richiedere un prestito da un istituto di credito online

    Le persone sono spesso prevenute nel richiedere un prestito da un istituto di credito online perché hanno paura di non essere seguiti a dovere. Eppure queste istituzioni mettono al centro del loro servizio proprio il contatto con il cliente, ben sapendo quanto un’interazione telefonica sia importante per chi si appresta a diventare loro cliente.

    Inoltre, le banche online sono in grado di offrire dei servizi collegati a dei costi di gestione più bassi proprio per la loro assenza fisica. Dato che possono risparmiare sulle spese fisse che una presenza fisica impone, possono proporre alla loro clientela dei piani di investimento più vantaggiosi.

    Gli istituti di credito più affidabili offrono la possibilità di saltare o di ridurre le rate mensili del prestito a seguito di difficoltà da parte del debitore. Le opzioni permettono di rendere il prestito ancora più flessibile, in ottica di un possibile impedimento di ordine monetario.

    Può succedere a chiunque di essere insolvibili, pertanto, per ovviare a tutta una serie di problematiche collegate, determinate banche hanno pensato di offrire ai suoi clienti la possibilità di saltare qualche rata del finanziamento o di ridurre la rata per un periodo limitato. In questo modo, riesce ad andare incontro alle singole esigenze rispettando l’accordo siglato all’inizio dell’erogazione del finanziamento.

    Ciò è possibile poiché in un contesto sempre più instabile a livello economico mondiale, anche i piccoli debitori possono vivere dei momenti di oscillazione dovuti alla perdita di lavoro o alla mancanza di fondi.

    News Reporter
    Sono uno scrittore a cui non piace molto scrivere. Il mio blog, questo blog, condivide i miei pensieri e le mie esperienze con il mondo.